Liquidità

Da tempo sembra non essere più ragionevole fare un progetto di vita. I riferimenti di oggi, sulla base dei quali si potrebbe pensare di definire una traiettoria per la propria vita, non saranno più validi già domani. Un progetto di vita, pensato e scelto oggi sulla base di alcuni presupposti, potrebbe diventare obsoleto già domani.

La velocità con la quale tutto cambia è impressionante e mai è stata così elevata. La rapidità nel riuscire a cambiare traiettoria per adeguarsi ai cambiamenti è, per la maggior parte delle persone, per quasi tutti, troppo elevata. Inumana. A ciascuno di noi viene richiesto di cambiare continuamente, di cancellare all’improvviso la propria identità e di reinventarsi completamente per affrontare un domani diverso. È richiesta una mutazione continua. Tutto intorno a noi cambia continuamente e col tutto, il sistema chiede di cambiare anche noi stessi.

Ma noi non siamo in grado di trasformarci e rigenerarci così rapidamente; noi siamo abituati ad elaborare un progetto di vita ad innamorarcene e ad inseguirlo fino all’ultimo giorno. Siamo abituati a costruire intorno a un’idea. Siamo avvezzi alla continuità e non al continuo cambiamento. I nostri valori sono solidi e richiedono un progetto di vita. Della nostra vita vogliamo fare un’opera d’arte e non uno straccio al vento.

Ma insistere, come ci verrebbe naturale, a voler mantenere fede ad un progetto di vita quando si è immersi in un mondo mutevole e liquido può sembrare irragionevole.

Siamo tra l’incudine ed il martello. Tra la voglia di fare e seguire un chiaro progetto di vita e la consapevolezza che tutto è mutevole.

Ed allora, ancor più che nel passato, bisogna individuare con attenzione i pochi principi e valori irrinunciabili da eleggere come indiscutibili e come cardini forti anche in un mondo liquido. Valori che siano ancore e vincoli forti. E mai tradirli. Valori che ci permettano di affrontare il cambiamento finanche continuo e nel contempo ci permettano di stare ritti ed inflessibili nel nostro progetto di vita.

Non siamo bandiere, siamo uomini. E dobbiamo lottare fino a far stancare il vortice che vorrebbe farci danzare in circolo, fino ad imporre al sistema liquido il nostro progetto di vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...